ZONE DI DOLORE

Cefalea

DESCRIZIONE

Il mal di testa o cefalea è un dolore riferito alla zona del capo e/o del collo che può essere estremamente invalidante e spesso non viene curato in maniera adeguata perché comunemente autogestito senza consultare lo specialista neurologo.
Questo porta spesso alla cronicizzazione del dolore, ed al conseguente abuso di analgesici.

Inquadrare correttamente il tipo di cefalea (se ne riconoscono più di 150, di cui cefalea tensiva, emicrania e cefalea a grappolo sono più frequenti) e scegliere una specifica terapia per la fase acuta e soprattutto di prevenzione, è fondamentale per migliorare i sintomi, la frequenza degli attacchi e quindi la qualità della vita del paziente.

Punti di dolore

Emicrania
Cefalea tensiva
Cefalee autonomiche trigemitali (TAC’s)

Emicrania

L’emicrania è una malattia neurovascolare. Il cervello emicranico è ipereccitabile e trasforma in dolore stimoli non dolorosi quali ansia, stress variazioni ormonali, digiuno, ritmo sonno veglia irregolare...e spesso è caratterizzato anche da una scarsa concomitante capacità di proteggersi dal dolore stesso. Il dolore nell’emicrania è inizialmente localizzato da un lato, per poi generalizzarsi, spesso pulsante e violento e si associa a sintomi di accompagnamento quali nausea, vomito, foto e fonofobia. Peggiora con l’esercizio, alcuni cibi od odori, aumenta nei periodi di stress, a seguito di sbalzi ormonali o di alterazioni del ritmo sonno veglia. L’età di esordio è più spesso nella pubertà. L’emicrania può essere preceduta da sintomi neurologici quali disturbi visivi o formicolii al viso o agli arti :in questo caso si parla di emicrania con aura. Talvolta può avere un andamento evolutivo, divertendo quotidiana (emicrania cronica).
Se la cefalea affligge quasi il 50% della popolazione adulta, e ne soffrono circa 10 milioni di italiani, l’emicrania si manifesta nel 10-15% della popolazione ed interessa più frequentemente il sesso femminile (70%).

Cefalea tensiva

È la forma più comune di cefalea, anche se meno dolorosa e invalidante dell’emicrania, originata da tensione muscolare e spesso associata a periodi di stress intenso. Coinvolge tutto il capo, la fronte ed il collo, è di solito di entità media/lieve, riferita come sensazione di costrizione o bruciore e raramente associata a nausea o vomito.

Cefalee autonomiche trigeminali (TACs)

Sono tipicamente unilaterali e coinvolgono il territorio della I branca trigeminale. Fanno parte di questo tipo di cefalee la cefalea a grappolo, l’emicrania cronica parossistica, l’emicrania episodica parossistica, la SUNCT (short lasting unilateral neuralgiform headache attacks with conjunctival injection and tearing): più frequenti nei maschi e nell’adulto, sono molto dolorose e invalidanti, si accompagnano a sintomi autonomici come rossore e lacrimazione e tipicamente si presentano in clusters che possono ripetersi periodicamente.

Trattamenti

Terapie farmacologiche

Blocchi diagnostici e terapeutici

Infiltrazioni intrarticolari e periarticolari

Radiofrequenze

Tossina botulinica

Prenota una visita


CervicalgiaLombalgiaCefaleaDolore generalizzatoDolore NeuropaticoDolore ReumaticoDolore Artrosico




 

Dati personali